Tecnologia Di Notizie Tecnologiche

Sette VPN perdono 1,2 TB di dati personali degli utenti: la tua VPN è una di queste?

Secondo l'ultimo rapporto proveniente da vpnMentor, sette VPN (Virtual Private Network) in totale hanno trapelato informazioni sugli utenti di 1,2 TB. Ecco i dettagli.

pagina facebook hackerata, account facebook hackerato, pagine di gruppi teatrali facebook hackerate, facebookSette VPN perdono oltre 1 TB di dati utente (Bloomberg)

Gli incidenti di hacking e perdita di dati sono in aumento mentre stiamo a casa e passiamo più tempo a connetterci virtualmente con tutti. Più rimaniamo online, più gli hacker cercano di attaccarci e rubare i nostri dati e denaro. Abbiamo recentemente assistito all'incidente di Twitter hack , che è uno dei più grandi quest'anno. Ora secondo l'ultimo rapporto proveniente da vpnMentore, sette VPN (Virtual Private Network) in totale hanno perso informazioni sugli utenti di 1,2 TB. Sebbene il problema che ha portato alla perdita sia stato risolto ora. Ecco cosa è successo esattamente.



Tutto è iniziato dopo una segnalazione di Comparitech, pubblicato all'inizio di questo mese, ha riferito che il provider VPN UFO VPN con sede a Hong Kong ha esposto i dati personali di quasi 20 milioni di utenti. Il tipo di dati utente trapelati da UFO VPN includeva password in testo normale, segreti di sessione VPN, indirizzi IP, timestamp di connessione, tag geografici e caratteristiche del dispositivo e del sistema operativo.

Il rapporto ha anche affermato che la perdita deve aver interessato i dati di tutti gli utenti a pagamento e gratuiti, il che porta il numero a 20 milioni. Comparitech secondo quanto riferito, ha avvisato il provider VPN e la società ha preso provvedimenti e risolto il problema dopo quasi due settimane.



Ecco tutto ciò che devi sapere sul recente hack di Twitter



Poco dopo un altro rapporto da vpnMentore ha affermato che non è stato solo UFO VPN a divulgare i dati degli utenti. Insieme ad esso c'erano altri sei provider VPN tra cui Fast VPN, Free VPN, Super VPN, Flash VPN, Secure VPN e Rabbit VPN. Tutte queste VPN sono disponibili per il download su Google Play Store.

Secondo quanto riferito, tutte e sei le VPN insieme hanno trapelato oltre 1 TB di informazioni sugli utenti (1,2 TB per essere precisi). Il rapporto affermava che queste VPN hanno esposto un database di registri utente e record di accesso API senza password. Un altro rapporto, tuttavia, ha rivelato che UFO VPN era l'unico provider a divulgare le informazioni private degli utenti. I sette provider VPN affermano di non registrare l'indirizzo IP originale o l'attività dell'utente.

Il rapporto ha inoltre affermato che il team ha scoperto che le VPN condividono un server Elasticssearch e hanno un unico destinatario per i pagamenti, che è Dreamfii HK Limited. Si dice anche che condividano molti beni.

Se utilizzi una delle sette VPN, ti suggeriamo di cambiare la password del tuo account o di passare a un provider di servizi VPN più sicuro.